CONTRO L’INCENERITORE AL QUARTIERE STANIC DI BARI

Novembre 1996

L’ARCA – Centro di Iniziativa Democratica sostiene la lotta dei concittadini
del quartiere STANIC di Bari
contro la costruzione dell’inceneritore.

L’ARCA – Centro di Iniziativa Democratica – alla luce del voto dei consiglieri comunali del centrodestra (peraltro non compatti) favorevole alla costruzione dell’inceneritore nel quartiere Stanic, un quartiere già quotidianamente inquinato e ferito da fumi, traffico, mancanza di servizi e di attenzione, senza uno studio sul relativo impatto ambientale – ha deciso di promuovere una serie di iniziative nella città di Bari per sensibilizzare tutta la cittadinanza.

L’ARCA apre il “contenzioso Stanic” per una richiesta precisa alla classe politica della città:
affrontare finalmente una politica complessiva dei rifiuti non nell’ottica di chi vuole gestirli per incrementare profitti sempre più alti, ma come occasione per uno sviluppo di Bari.

I rifiuti come risorsa quindi, i rifiuti come fonte di redditività nuove per la comunità:
il riciclaggio della carta e del vetro, della plastica e del materiale organico può infatti creare nuovi posti di lavoro, nuovi profitti sociali, nuovi stimoli per l’imprenditoria locale chiamata non più a sfruttare il territorio ma a valorizzarlo in termini di investimenti socialmente utili.

Bari dista, purtroppo, anni-luce da molte altre città italiane ed europee per igiene, rispetto e tutela dell’ambiente e trasparenza delle procedure.

Le informazioni che giungono dagli organi di stampa non sono rassicuranti, proprio in relazione alla TRASPARENZA DEGLI ATTI che hanno accompagnato l’iter per l’approvazione della delibera consiliare.
I Consiglieri di opposizione del centro-sinistra hanno infatti denunciato che la delibera – con parere tecnico – è stata espressa da un ufficio tecnico non competente in materia, come non era competente la commissione consiliare comunale che l’ha esaminata.

Le iniziative sono culminate in una MANIFESTAZIONE organizzata da L’ARCACentro di Iniziativa Democratica nel quartiere Stanic a cui sono intervenuti i cittadini residenti, i consiglieri comunali e circoscrizionali del centro-sinistra.
In quell’occasione è stato consegnato all’on. Corrado Augias (europarlamentare) un documento per un suo intervento – in merito alla vicenda – presso il Consiglio Europeo.

« Torna indietro