Vietato fare volantinaggio a Bari… e la libertà di informare ed essere informati?

Vietato fare volantinaggio a Bari!



Il Sindaco di Bari (Simone Di Cagno Abbrescia, ndr)  rivela il suo vero volto: si moltiplicano infatti le decisioni dell’Amministrazione Comunale tese a evitare la libertà di informazione e di espressione.
è già accaduto per le difficoltà frapposte, in varie circostanze, alle autorizzazioni per la raccolta di firme sotto petizioni od appelli dei comitati di quartiere; si replica in questi giorni con il provvedimento che prevede la tassa di 100 euro per la distribuzione di volantini in città.

La gravità del provvedimento consiste nell’accomunare la distribuzione di volantini sottoscritti da associazioni e partiti alla generica messaggistica pubblicitaria.

Un tentativo evidente di limitare la libertà di espressione e la libera circolazione delle idee.

Il diritto di parola non può costare 100 euro al giorno perchè la nostra Costituzione prevede che sia gratuito!

L’Amministrazione comunale rimuova immediatamente questa assurda delibera!

Bari 13 febbraio 2003
Firmato:
Barile Antonio; Bellomo Michele; D’Onchia Domenico; De Santis Domenico; Locaputo Enzo; Masella Luigi; Martinelli Nicola; Montanari Marcello; Persichella Enzo; Mongelli Carlo; Neglia Franco; Paolini Carlo; Savino Giuseppe…

Invia la tua adesione alla nostra e-mail
o a baridemocratica@libero.it

« Torna indietro