Verso le elezioni – IL CANDIDATO SINDACO DEL CENTRO-SINISTRA: LA SCELTA

L?ARCA Centro di iniziativa democratica ha presentato alla Convenzione Cittadina dei partiti del centro-sinistra e delle associazioni sui criteri per l’individuazione del candidato sindaco la seguente MOZIONE:

Bari, 28 luglio 2003
L?ARCA Centro di iniziativa democratica, nello spirito unitario per la designazione del/la candidato/a sindaco/a e alla luce del dibattito svoltosi all?interno della Convenzione Cittadina dei partiti del centro-sinistra e delle associazioni, mette ai voti la seguente mozione riguardante criteri,modalità e tempi per la designazione del/la candidato/a sindaco/a:

Il/la candidato/a sindaco/a
nel condividere e garantire le opzioni programmatiche individuate dalla Convenzione cittadina dei partiti del centro-sinistra e delle associazioni, rappresenta l?espressione di tutte le forze della Convenzione esaltandone lo spirito unitario;

quale valore aggiunto della Convenzione, esprime la volontà della stessa ad attrarre consensi nuovi e diversi recuperando al centro-sinistra i delusi dalla politica e dal governo del centro-destra. Riconoscibile e riconosciuto/a dalla cittadinanza per il suo impegno nel territorio, esprime altresì la capacità di saper risvegliare entusiasmo verso la ?cosa pubblica?;

attraverso la propria storia trasparente e il suo coerente legame civile e politico con i principi e i valori del centro-sinistra, disegna un?alternativa visibile al candidato del centro-destra con caratteristiche che non possono essere poste indifferentemente alla guida dell?una o dell?altra coalizione politica;

rappresenta la visione di Bari area metropolitana, città operatrice di pace, in grado di confrontarsi con realtà sovracomunali, transfrontaliere, europee e mediterranee;

espressione di una cultura di sintesi politica, imparziale e lontana da logiche di puro potere e convinto/a sostenitore/trice dello Statuto Comunale, è il/la garante di un modo nuovo di amministrare la città in un costante rapporto con il mondo associativo, produttivo e politico;

assume l?impegno di moltiplicare la partecipazione dei cittadini e delle cittadine, dell?imprenditoria locale e di tutto il mondo del lavoro alle scelte politiche per lo sviluppo sostenibile della collettività, nella tutela dei diritti di tutti/e ed in modo particolare delle fasce più deboli;

libero/a da conflitti di interessi di qualsiasi natura, non può ricoprire altri ruoli politici ed istituzionali che possano sovrapporsi al mandato di sindaco/a o ? in caso di non elezione ? di coordinatore/trice dell?opposizione;

fedele al patto con la Convenzione e con i/le cittadini/e elettori/rici, resta sempre e comunque per tutta la durata dell?amministrazione all?interno del Consiglio Comunale alla guida delle forze che lo hanno sostenuto. Per questo, non può avere alcuna incompatibilità – anche di natura politica – a partire dal momento in cui dichiara la propria disponibilità ad accettare la designazione a candidato sindaco;

con la sua squadra di governo ? espressione anche delle competenze rappresentative della Convenzione ? verifica periodicamente e pubblicamente l?impegno assunto nella consultazione elettorale: se non eletto, tale impegno verrà mantenuto anche in qualità di coordinatore/trice dell?opposizione, perchè c?è anche l?esigenza di fare opposizione in modo nuovo.

Per quanto sopra la Convenzione cittadina dei partiti del centro-sinistra assume l?impegno di attivare un percorso condiviso che, aggregando forze sociali e forze politiche, porti ad una candidatura unitaria senza logiche ad escludendum evitando peraltro sia votazioni a maggioranza sia iniziative esterne alla stessa Convenzione;

considererà le candidature motivate e presentate all?interno della stessa, sforzandosi di raggiungere la designazione unitaria;

qualora non si dovesse giungere ad una candidatura unitaria, attiverà forme di consultazione popolare – come le primarie – precedute da assemblee popolari di confronto fra i vari candidati;
entro la fine di luglio elaborerà definitivamente le opzioni programmatiche ed entro e non oltre la fine dell?estate 2003 procederà alla designazione del/la candidato/a sindaco/a.

Ecco invece il testo della mozione unitariamente approvata:
La Convenzione cittadina del centrosinistra di Bari esprime, nella individuazione del proprio Candidato Sindaco, l?unitaria volontà di promuovere un profondo cambiamento nella vita della Città e, conseguentemente, di informare a tale obiettivo il profilo ed i criteri di scelta del candidato stesso.

La Convenzione ritiene necessarie tutte le energie umane e politiche ed intende comprenderle ed armonizzarle affinchè il progetto di nuovo Governo, per i baresi e per Bari, sia credibile e vincente.

La Convenzione sceglie, quindi, di condividere quei criteri omogenei, largamente condivisi, che puntano ad includere tutte le numerose risorse che vogliano contribuire a raggiungere il risultato di un nuovo modo di governare nella Città.

Il/la candidato/a sindaco,
garantisce ed esalta lo spirito unitario della intera coalizione e raccoglie il consenso della Convenzione cittadina barese;

rappresenta, inoltre, la precisa volontà della coalizione ad ampliare i propri confini essendo capace di rivolgersi all?intera cittadinanza barese;

interpreta la propria storia trasparente e il suo coerente legame civile e politico con i principi ed i valori del centrosinistra, disegna un?alternativa visibile al centrodestra;

rappresenta la visione di Bari area metropolitana, città operatrice di pace, in grado di confrontarsi con realtà sovracomunali, transfrontaliere, europee e mediterranee;
assume, nella trasparenza amministrativa, l?impegno di moltiplicare la partecipazione dei cittadini e delle cittadine, dell?imprenditoria locale e di tutto il mondo del lavoro alle scelte politiche per lo sviluppo sostenibile della collettività, per la cultura e l?ecologia, nella tutela dei diritti di tutti/e ed in modo particolare delle fasce giovanili e di quelle più deboli;

è riconoscibile per l?impegno già profuso sul territorio e per la capacità di indicare una evidente discontinuità con le pratiche di governo municipale sin qui attuate dal centrodestra;

favorisce processi innovativi nell?amministrazione pubblica ed è garante di un maggiore dialogo con la città, promotore del più ampio coinvolgimento dei cittadini e delle forze attive della città nelle scelte e nelle azioni del governo municipale

Imprescindibile è la condivisione, da parte del candidata/o sindaco, delle linee progettuali e delle priorità programmatiche individuate dalla Convenzione.

Il/la candidato/a sindaco della coalizione e della Convenzione si deve caratterizzare per l?assenza di qualsiasi possibile conflitto di interesse nella gestione della cosa pubblica.
Al/alla candidato/a sindaco viene chiesto il pieno rispetto del mandato ricevuto dagli elettori per l?intera prossima consiliatura.

« Torna indietro