Dalla rete del Fronte del Porto: Comunicato

Bari, 19 luglio 2005.

Il Fronte del Porto – rete di Associazioni e Comitati contro lo sciagurato progetto del tratto terminale dell?Asse Nord-Sud e del raddoppio della colmata di Marisabella ? ha manifestato ieri 18 luglio con un presidio di propri rappresentanti presso la piazzetta dell?Autorità portuale. Si è poi spostato successivamente presso la sala consiliare del Comune di Bari dove, a conclusione del Consiglio comunale, ha incontrato il Sindaco Michele Emiliano.

Il Fronte del Porto smentisce categoricamente di aver mai inteso organizzare un corteo ma un presidio dei soli rappresentanti delle associazioni che hanno poi raggiunto autonomamente la sede del Comune. Il Fronte del Porto precisa e sottolinea che nessuno ha mai delegato il consigliere comunale dei Verdi, sig. Donato Cippone, a rappresentarli e a farsi portavoce in merito.

Il Fronte del Porto informa che nell?incontro con il Sindaco Emiliano vi è stata convergenza di posizioni per la ricerca di soluzioni alternative, che ci attendiamo vengano ribadite nella imminente Conferenza di servizi per il parere sul raddoppio della colmata.
Auspichiamo inoltre così come richiesto dal consigliere comunale Carlo Paolini nella sua interrogazione agli Assessori all?Urbanistica Abbaticchio, all?Ambiente Maugeri e ai Lavori Pubblici Lorusso che si costituisca con loro un tavolo tecnico urgente per esaminare la documentazione relativa al raddoppio della colmata di Marisabella ancora priva di valutazione di Impatto Ambientale.

Si richiamano altresì i Partiti del centro-sinistra ad esprimersi con chiarezza, assumendosi con coerenza la propria responsabilità politica, ricordando ancora una volta il proprio programma elettorale che affermava come : ??l?Asse Nord-sud del Piano regolatore Quaroni andrà significativamente modificato nella sua configurazione nelle parti ancora da realizzare, mirando a ridurre l?impatto ambientale, a preservare il lungomare, a tutelare gli abitanti delle zone urbane attraversate…

Per il porto ciò implica la sospensione di ogni ulteriore attività di colmata nel porto grande di Bari a partire dalla cosiddetta ansa di Marisabella?.

Il Fronte del Porto invita infine i rappresentanti dei partiti e i consiglieri provinciali e regionali del centro-sinistra a rispettare tale programma che ha eletto Michele Emiliano Sindaco della città ed ha permesso al centro-sinistra di vincere la competizione elettorale.

il Fronte del Porto

Hanno finora aderito al Fronte del Porto:
Comitato Asse Nord/Sud, Comitato per la Difesa dell?Ansa di Marisabella, Comitato San Cataldo, Associazione Il Tratto d?Unione, Associazione Cristiano-Sociali, L?ARCA Centro di Iniziativa Democratica, Associazione Esposti Amianto e rischi ambientali, Associazione Onlus Progetto Libertà, Gruppo di Democrazia Partecipata Picone-Poggiofranco, L.A.D.A. Lega Amici Degli Animali, ABAP Associazione Ambientalisti Pugliesi, Sinistra Ecologista, Sviluppo Sostenibile, Sinistra Giovanile.

E-mail: assenordsud@virgilio.it

« Torna indietro