Sindaco Emiliano RIPRENDITI LA CITTA’!

Bari – ad un anno dalle elezioni vinte dal centro-sinistra – presenta molti problemi ancora irrisolti e, sembrerebbe, alcuni neanche affrontati: la mancanza di igiene e di sicurezza, la sosta selvaggia e il traffico caotico, un miglior funzionamento dei mezzi pubblici; problemi avvertiti e denunciati ancora oggi da tanti cittadini, perchè investono la loro quotidianità e la vivibilità della Città nel suo complesso.

E’ utile ricordare quanta attesa e speranza di vivere in una Città migliore hanno spinto molti baresi ad esprimere un voto diverso dal passato ed altri ancora a confermare la propria fiducia nella coalizione di centro-sinistra.

Immaginare Bari alleggerita dai suoi eterni problemi e tradurre l’immagine in realtà è il compito primario di questa Amministrazione comunale, è l’obiettivo cui deve tendere il confronto positivo e costruttivo delle forze di governo.
Invitiamo pertanto i partiti della maggioranza a rispondere del programma sottoscritto con le associazioni della convenzione cittadina.

In questo contesto, l’Amministrazione comunale deve prendere in considerazione le “necessità” sia oggettive sia soggettive, che le vengono sottoposte dalle istanze sociali, ordinandole secondo le priorità dell’intera Città.
Anche la questione della Cittadella della giustizia ? che sembra diventata il cuore dei problemi della nostra città – deve trovare il suo spazio all’interno della realizzazione del programma di governo della Città, intendendo da un lato la riqualificazione dell’edilizia esistente ed il conseguente risanamento di contenitori e di stabili altrimenti degradati ed abbandonati e dall’altro la difesa delle residue zone di territorio agricolo nella fascia che circonda Bari.

Sicuramente l’edilizia giudiziaria vive una reale emergenza, ma non sarebbe più giusto spiegare prima a noi contribuenti come mai il palazzo di via Nazariantz, neanche dieci anni di vita, non risulta più idoneo? (o forse non lo è mai stato?!).

E, per inciso, sapremo mai chi è responsabile per quello che possiamo ritenere “uno scandalo cittadino”?!?

Parlando di priorità, quale soluzione si intende adottare per l’ansa di Marisabella, dal momento che i lavori dell’Asse nord-sud stanno andando avanti e fra poco rischiamo di trovarci di fronte al fatto compiuto?

L’attuale Amministrazione non può continuare a governare cedendo al ricatto delle premesse poste dalle precedenti gestioni. L’interesse pubblico deve essere primario nella gestione della cosa pubblica.

Sindaco Emiliano, riprenditi la città! Quella città che ti ha sostenuto con entusiasmo e che sta sfuggendo di mano al centro-sinistra. Assumi quelle decisioni coraggiose annunciate in campagna elettorale, manifesta una forte e concreta volontà di discontinuità, realizzando una “nuova visione dell’interesse pubblico”.

L’ARCA Centro di Iniziativa democratica
Bari, 5 luglio 2005

Pubblicato su la Repubblica – Bari

« Torna indietro