STATISTICA, ANCELLA DELLA DEMOCRAZIA

GIOVEDI’ 15 dicembre 2005 ore 19.00
nella propria sede di via Abate Gimma 302
L’ARCA – Centro di Iniziativa Democratica si è svolto un incontro con Giorgio BERNARDI (a destra nella foto) Ufficio Statistica del Comune di Bari sul tema :
STATISTICA, ANCELLA DELLA DEMOCRAZIA 

Scopo dell’incontro è stato quello di stimolare i cittadini a comprendere la necessità di una conoscenza condivisa della realtà urbana barese, fondata anche su indicatori statistici, per comprendere meglio alcuni problemi e consentirci decisioni e proposte più informate e razionali.

Conoscere significa saper decidere: questo vale sia per un’amministrazione che per i cittadini.


Come si può infatti discutere di ciò che non si sa, ciò di cui non si hanno dati? Come accorgersi se i dati che ci vengono forniti sono corretti o vengono strumentalizzati? E’ sotto i nostri occhi che l’assenza di un’informazione statistica adeguata spinge il dibattito politico quotidiano – ai vari livelli – verso confronti astratti e ideologici, a cui i cittadini assistono dividendosi.
E’ difficile infatti riuscire a decifrare fenomeni sociali ed economici sempre più complessi, capire chi ha ragione e chi ha torto quando assistiamo impotenti – da spettatori e non da cittadini – ai dibattiti tra i diversi schieramenti su problemi importanti, le cui soluzioni hanno riflessi nella nostra vita di ogni giorno.


L’incontro con il dr. Giorgio BERNARDI, responsabile della ripartizione servizi demografici elettorali e statistici del comune di Bari, è stato il primo passo per incominciare a prendere coscienza della necessità di partire dalla conoscenza dei dati statistici, relativi ad alcuni aspetti della vita della nostra città, come ad esempio quelli che riguardano il territorio e l’ambiente oppure i servizi sociali e il lavoro.


Certo il dato statistico in sè è amorfo, ma se si sa “leggere” (interpretare, correlare) può fornire una base razionale per decisioni informate. La conoscenza dei dati, ha aggiunto un esperto in materia come il prof. Enzo PERSICHELLA, sociologo dell’univ. di Bari, ci fa maturare opinioni, idee e proposte da avanzare all’amministrazione o ai partiti politici.


Proviamo ad osservare la nostra realtà cittadina e a porci delle domande: quanti sono gli anziani che vivono nelle nove circoscrizioni cittadine? Il dato è omogeneo oppure no? Quante donne e uomini soli hanno bisogno di assistenza? Qual è il quartiere con il maggior numero di anziani oppure di giovani? Quanti sono i minori che hanno abbandonato la scuola dell’obbligo? E’ in relazione a questi dati che nascono decisioni politiche differenti


Solo conoscendo i dati che riguardano i diversi fenomeni noi cittadini possiamo essere in grado di avanzare proposte concrete per la soluzione dei problemi che più ci stanno a cuore o verificare se l’amministrazione (comunale o regionale) eroga un servizio efficace e rispondente alle esigenze della cittadinanza.
Luigi Einaudi intitolò una delle sue “Prediche inutili” proprio così: “CONOSCERE PER DELIBERARE”.


Questo è il senso del titolo dato all’incontro: STATISTICA, ANCELLA DELLA DEMOCRAZIA, perchè è la correttezza e la trasparenza dei dati che ci mette nelle condizioni di poter controllare ciò che fanno le amministrazioni che eleggiamo e quindi poter contare di più, avanzando proposte serie e realizzabili.




Nota:
Il 29 maggio 2006 è stato presentato il primo Annuario Statistico Regionale Puglia 2004.
Info: Ass. Bilancio e Programmazione della Regione Puglia – viale Caduti di tutte le guerre 15 – Bari – Tel. 080.55540859 

« Torna indietro