Il Piano Urbanistico Generale di Bari

2007
Anno?impegnativo per la città di Bari,?chiamata ad affrontare temi importanti per il suo sviluppo.

Il nuovo Piano Urbanistico Generale(PUG), ad esempio, sta già accendendo in città un dibattito fra le forze politiche – e non?solo?- perchè?esso?ridisegnerà il futuro della città.

Per questo?l’11 gennaio 2007?abbiamo?discusso?nella nostra sede?con l’Assessore comunale all’urbanistica dr. Ludovico Abbaticchio e con la Dirigente della ripartizione, arch. Anna Maria?Curcuruto, per conoscere gli indirizzi del nuovo P.U.G. in modo da essere consapevoli di ciò che è in gioco.
Giorgio Nebbia ci ricorda che la città è una specie di organismo vivente e che la città del futuro è tutta da inventare e forse “la riprogettazione richiede una mobilitazione di urbanisti, sociologi e, perchè no?, utopisti”.

Abbiamo anche?chiesto?in che modo il Comune di Bari intende muoversi per cogliere l’opportunità che offre il bando della Regione Puglia (Assessorato all’urbanistica)relativo ai Programmi Integrati Recupero Periferie (PIRP) che – promossi dai Comuni – prevedono la presentazione, da parte di organismi pubblici e privati (associazioni comprese), di progetti urbanistici per riqualificare le “periferie urbane” colpite da degrado fisico, sociale ed economico, attraverso azioni mirate al miglioramento della qualità ambientale,?alla promozione dell’occupazione e all’impiego dell’imprenditoria locale”.?Dunque, interventi non solo a carattere urbano ma con un respiro più ampio.?
(Il bando è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 81 del 29 giugno 2006; termine massimo il prossimo 3 aprile).

Il futuro di Bari appartiene a ciascuno di noi?e non possiamo delegarlo?ad un ristretto?gruppo decisionale. Non credi?

« Torna indietro