Cittadella della Giustizia: il TAR respinge il ricorso di Pizzarotti!

L’ARCA Centro di Iniziativa Democratica esprime piena soddisfazione per la sentenza della?III sezione del TAR di Bari che ha respinto il ricorso presentato dall’impresa Pizzarotti di Parma, sancendo che il Comune non è?obbligato?ad affidare i lavori per la costruzione degli uffici giudiziari, alla luce della ricerca di mercato, visto?che non è stata espletata?una regolare gara di appalto.


Ci?auguriamo che tale sentenza?chiuda finalmente un capitolo importante nel dibattito “cittadella della giustizia” sì o no.
L’ARCA nelle sue periodiche prese di posizione ha sempre sottolineato la necessità di
a) chiudere al più presto una ricerca di mercato che per sua natura non poteva impegnare il Comune?
b) avviare un percorso politico concertato fra Governo, Regione, Provincia e Comune che, attraverso un chiaro piano finanziario, ponesse le basi per una gara di imprese che veda?come protagonista attiva la nostra imprenditoria:
ora tale chiusura è avvenuta per via giuridica con un significato nettamente superiore a qualsiasi volontà politica e soprattutto riapre in termini più lineari ed istituzionali il problema dell’edilizia giudiziaria a Bari.

L’ARCA si augura ora
che il dibattito in Consiglio comunale?avvenga in? modo più sereno nell’ottica della tutela delle residue aree agricole della città per?offrire una risposta alle problematiche dell’edilizia giudiziaria, in termini di riqualificazione e riuso, così come è stato scritto nel programma politico del centrosinistra.?

Per questo sottolinea, infine, con soddisfazione la dichiarazione del sindaco di Bari, Michele Emiliano, di puntare con decisione alla riqualificazione del quartiere Libertà.

« Torna indietro